Sporting Fish - Articoli per la pesca - Roma

Vai ai contenuti

Menu principale:

Inchiku

Tecniche di pesca
 
 


la pesca con l’inchiku può definirsi come l’anello di congiunzione tra il vertical jigging ed il kabura è una tecnica che come il vertical jigging non spinge il pesce ad abboccare solo per fame ma soprattutto per la difesa del territorio, con questa tecnica si potranno catturare sia i pesci di fondo che predatori che stazionano negli strati più superficiali dell’acqua, l’artificiale composto da una parte in piombo dalla forma allungata dove  è collegato un assist che nasconde due affilatissimi ami ta i tentacoli di un octopus molto morbido,  potrà essere manovrato sia sul fondo con un recupero lento e con dei saltelli fatti fare con il movimento della vetta, sia con delle jerkate che possono essere long o short per far risalire l’artificiale verso la superfice e di conseguenza attirare pesci predatori che sono staccati dal fondo, molto importante è essere sempre a stretto contatto con l’artificiale anche nella discesa verso il basso perché in quel momento potrebbe verificarsi l’attacco. Il mulinello dovrà essere di taglia 5000 o 6000 per non appesantire l’attrezzatura complessiva e stancare chi la utilizza (i nuovi mulinelli della shimano costruiti nel nuovo materiale CI4 sono molto indicati per questa tecnica), caricato con un buon trecciato dello 015- 019 alla fine della quale si unirà uno spezzone di fluoro carbon dello 028-030. La canna per praticare questa tecnica è specifica e deve essere affidabile e leggera, la lunghezza varia dal 1.70 mt ai 2,00 mt, sconsiglio di affidarsi a prodotti di bassa qualità in quanto con questa tecnica si possono attaccare pesci inaspettati, che con una attrezzatura impropria difficilmente arriverebbero in barca. In negozio sono disponibili canne e mulinelli delle migliori aziende (x-zoga, shimano, italcanna) con ottimo rapporto qualità prezzo che potrai visionare dal vivo.

Torna ai contenuti | Torna al menu