Sporting Fish - Articoli per la pesca - Roma

Vai ai contenuti

Menu principale:

Light Drifting

Tecniche di pesca
 

Il light drifting è una delle tecniche di pesca più divertenti che si possono praticare dalla barca, sfrutta essenzialmente l’abitudine che hanno molte specie di pesci di concentrarsi in determinate zone dove si convoglia il cibo e quindi secche o zone che vengono interessate da particolari correnti. Alla base di questa pesca vi è la pasturazione, che viene effettuata a base di sarde e o alici tagliate a pezzetti e gettate in piccole quantità in mare, molto comodi sono anche i secchielli con rete all’interno della quale vi è un macinato di pesce che, disperdendosi nell’acqua crea scia e forti sapori, senza però saziare i nostri amici pinnuti, altro attrezzo che si rivela molto idoneo per effettuare la pasturazione è il sardamatic. Questa tecnica prevede l’utilizzo di una attrezzatura leggera ma sicuramente affidabile, perché in pesca si possono avere delle sorprese, può capitare che mentre si insidiano lanzardi, maccarelli e sugheri abbocchi qualche palamita o alletterato mettendo a dura prova la nostra canna ed il nostro mulinello. La canna  lunga dai 3.00 ai 4 metri deve essere ferma di tronco con una vetta progressiva in fibra di carbonio che ci faccia sentire al meglio le tocche dei pesci. Il mulinello robusto e potente che ci consenta di caricare almeno 250 mt.di nylon dello 035 o un trecciato da 20-25lb la taglia 5000-6000-7000 si presta benissimo a questo tipo di pesca. La lenza sarà costituita da un piombo intercambiabile(che varierà a seconda di come si posizioneranno i pesci ed in base all’intensità della corrente), una girella con moschettone a cui verrà inserito il terminale, obbligatoriamente in fluoro carbon della lunghezza di 1.5-2 metri di un diametro che và dallo 020 al 028. Molto affascinante anche la pesca con  il galleggiante, in questo caso verrà montato un galleggiante scorrevole di grammatura tale da sostenere la corrente che andremo a trovare( di solito si usano galleggianti dai 20 ai 50 grammi), inseriremo il piombo intercambiabile che andrà a battuta su una girella con moschettone, dove verrà attaccato il terminale sempre in fluoro carbon della lunghezza  di 1.5-2 metri di un diametro che và dallo 020 allo 028 a seconda della sospettabilità dei pesci. Con questo sistema si può posizionare l’esca alla profondità che il nostro ecoscandaglio ci segnalerà insieme alla  presenza di pesci.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu