Sporting Fish - Articoli per la pesca - Roma

Vai ai contenuti

Menu principale:

Vertical Jigging

Tecniche di pesca

Questa tecnica nata in Giappone dove oggi è ampiamente diffusa, è stata importata anche in Italia dove è esplosa in maniera eclatante, forse per le emozioni che questa disciplina può regalare. Alla base di questa tecnica c’è indubbiamente la conoscenza delle zone di pesca ed in particolare delle batimetriche sulle quali si andranno ad insidiare le specie ittiche, sia di passo che stanziali. La tecnica si svolge sostanzialmente nel fare lavorare un artificiale in metallo in verticale, con variazioni di velocità e ricaduta dello stesso, come si può facilmente dedurre questa tecnica risulta molto faticosa sotto l’aspetto fisico, ma se praticata con una attrezzatura adeguata il tutto potrà diventare più facile. La canna deve essere leggera in quanto come già detto la pesca si pratica in piedi e in continuo movimento di una lunghezza non superiore ai due metri con un fusto rigido ed una vetta progressiva, che possa far lavorare il nostro artificiale nel miglior modo possibile, con una potenza intorno ai 200 300 grammi. Il mulinello deve essere molto robusto e potente nel recupero con una buona capacità secondo me la taglia 6000 -7000 è la più indicata, con rapporto di 5.2 :1 dovrà essere caricato con un multifibre che a parità del nylon ci offrirà un carico di rottura molto più elevato ma soprattutto una elasticità nulla, importantissima in questa tecnica. Gli artificiali saranno da scegliere nei colori e nella grammatura, in base alle correnti ed alle profondità dove si andrà a praticare la pesca. L’assist hook formato da un amo dalle dimensioni piuttosto grandi legato ad un cordoncino della lunghezza variabile ma non superiore ai 10 centimetri, è stato creato proprio per l’utilizzo nel vertical, rispetto all’ancoretta si aggancia meno sul fondo, quindi con il vantaggio di avere meno incagli. La sua funzionalità la si capisce quando un pesce attacca il nostro artificiale, perché nell’attaccare tende a risucchiare quello che vi è intorno, essendo l’assist molto più leggero dell’artificiale sarà la prima cosa che il pesce ingoierà. Un buon ecoscandaglio risulterà molto utile per l’individuazione delle cigliate dove poter praticare con successo questa tecnica.
Abbiamo disponibili in negozio gli ultimissimi dei VERTICAL BUTTERFLY JIGS, REGULAR BUTTERFLY JIGS E I LONG BATTERFLY JIGS, molto difficili da reperire.

Torna ai contenuti | Torna al menu